TORMENTO, IL CULT STORICO DEL MONDO GLBTQ!

E’ ricomparso nel 2021 on line, dopo 20 anni esatti, il video musicale che nel 2001 scandalizzo’ l’Italia, subendo una censura, dopo una scomunica da parte del Vaticano e un interrogazione Parlamentare che lo fecero scomparire nel silenzio piu’ assoluto! Tanto che la pellicola originale del video venne arsa a fuoco pubblicamente in segno di protesta, nella piazza di Campo dei fiori, a Roma, sotto la statua di Giordano Bruno!

Il video, dopo la censura, divenne ricercato e famoso nel giro di poche settimane e la sua fama si diffuse in tutto il Mondo! Tanto che Jean Paul Gaultier , volle ospite nel suo programma di maggior ascolto in Inghilterra, su Channell4 , il protagonista del video, stiamo parlando di Maximo De Marco, artista Italiano, che all’epoca si faceva chiamare MaXXimo con due X…

La sua storia e’ cosi’ singolare poiche’ nel 2000 venne scomunicato dalla Chiesa per il suo video definito “irriverente e blasfemo”, e nel 2007 sul set del film storico religioso “Petali di Rosa”da lui interpretato e diretto accanto a Claudia Koll e Antonella Ponziani, ebbe una conversione spirituale e venne addirittura nominato per conto del Vaticano dal Vescovo Domenico Sigalini , Art Director ad vitam del GMG and Frineds di Papa Francesco, per la Giornata Mondiale della gioventu’!

Quindi dalla scomunica e’ passato a lavorare addirittura per il Papa!

Lo stesso De Marco dopo la conversione si e’ ritirato in un convento per 2 anni , da dove ha fondato l’accademia di spettacolo “Star Rose Academy” con le Suore Orsoline , scoprendo e lanciando Sister Cristina! La suora vincitrice di The Voice Italy nel 2014!

La vita di Maximo De Marco sembra un film ma in realta’ e’ una storia reale!

Maximo oggi vive in Spagna a Barcellona, lavora in radio e tv Spagnole ed e’ Presidente dell’European Gay Network , organizzazione per la tutela della comunita’ GLBT contro ogni forma di discriminazione! Dal 2018 e’ membro ufficiale dell’UNESCO in qualita’ di Art Director.

Ma ripercorriamo insieme la storia del video musicale di “Tormento” , di nome e di fatto!

Nel 2000 Maximo De Marco viene scritturato dalla Sony Music Italia e Columbia Records, grazie al suo produttore Libero Venturi, manager di artisti come Claudio Baglioni e Antonello Venditti, realizzando dopo un primo cd special, un secondo cd dal titolo “Tormento”.

La canzone, scritta dallo stesso artista, parla di una storia d’amore gay tra un sacerdote, interpretato da Maximo De Marco e un suo parrocchiano…di cui viene realizzato un video, girato addirittura dentro la chiesa di Santa Maria in Cosmedin in Roma, conosciuta in tutto il Mondo come la chiesa della bocca della verita’!

Nel video per la prima volta nella storia musicale , si vedono due ragazzi che si sposano in chiesa, uniti in matrimonio da un Cardinale , tra statue viventi di Santi e Madonne che sanguinano!

Tutto alla fine del video, appare come in un sogno, immaginato dal sacerdote!

Il video viene lanciato sotto l’evento dell’alta moda Romana , davanti a tutta la stampa internazionale, che attonita e incredula assiste alla proiezione del film nel cinema Moderno della Warner Bros, di Piazza della Repubblica a Roma! Si grida subito allo scandalo!

Il video resta nelle tv musicali Italiane solo 2 settimane, poi il cd viene ritirato dal mercato discografico, e il video censurato e oscurato ovunque…addirittura la tv gay italiana, Gay Tv, si rifiuta di metterla in onda, per paura di ritorsioni all’emittente!

Un video musicale interamente girato in pellicola, con un cast di modelli e modelle internazionali e di attori, tra cui l’attrice Trans Juana Jimenez, attrice di vari film all’Italiana con Banfi,Verdone, De Sica, nei panni della Madonna!

Maximo De Marco arriva a conquistare le copertine di tutti i magazine Gay Mondiali , venendo osannato ovunque come nuova icona gay musicale, e paragonato dalla stampa ad altre icone gay sacre come George Michael e Madonna!

Ma per l’artista inizia un percorso pieno di difficolta’ ed ostruzionismo totale nel suo Paese, viene cacciato dalla sua casa discografica, e nessun altra major accetta di produrlo, tanto che Maximo, deciso ad andare avanti artisticamente e non lasciandosi demoralizzare dai tanti ostacoli e strade chiuse che incontra, si autoproduce un nuovo cd, di nome “Sesso”, questa volta si scaglia contro lo sfruttamento della prostituzione! Subendo di nuovo una censura in Italia! A questo punto, compreso che la sua e’ senza ombra di dubbio una persecuzione personale, di pura discriminazione sociale, dovuta alla sua dichiarazione pubblica di essere gay! Decide di andarsene dall’Italia e di trasferirsi in un Paese piu’ democratico e civile, scegliendo la Spagna,

paese dove attualmente vive.

Qui continua il suo lavoro artistico diventando uno degli Art Director piu’ importanti a livello Internazionale, membro dell’Unesco.

La storia di Maximo De Marco e’ una storia triste di discriminazione, dovuto al suo orientamento sessuale…di quelle storie che in Italia ormai siamo abituati ad ascoltare ogni giorno e a cui nessuno fa’ piu’ caso! Ma che dovrebbero indurci a riflettere e a capire in che tipo di Paese viviamo…e verso dove stiamo andando…

About Maximo De Marco 15 Articles
Silver Horse Awards RAI (Radio Televisione Italiana) - International Art Director UNESCO - Salerno International Film Festival Awards - CEI Quality Recognition- SKY Music Life Awards - ICON Film&Music Awards- Italian Writer special mention Salone Internazionale del libro di Torino - Letterary Amen Awards